• Stanze confortevoli e moderne
  • Campi da pallavolo per divertirsi tra prati e boschi
  • Un'oasi di tranquillità e bellezza
  • un panorama mozzafiato

Hotel San Luigi Gonzaga il verde che cercavi.

COS’E’ ?
L'/Hotel San Luigi di Molveno (provincia di Trento) è a disposizione anche delle famiglie che desiderano trascorrere un fine settimana o una vacanza a contatto con la natura.
I prezzi sono convenienti e c’è la possibilità di scegliere tra il pernottamento e prima colazione, la mezza pensione oppure la pensione completa.Puoi organizzare settimane bianche o verdi per scuole.
All’interno e all’esterno della struttura ci sono spazi adatti e sufficienti per poter celebrare la messa con il gruppo ospitato.L'Hotel San Luigi  è gestita dal GRUPPO CTA – “Amici della Montagna” di Castel Goffredo (MN). Da quest'anno il Gruppo CTA collabora con l'associazione "Ruah Fuoco d'Amore" che organizza ritiri, catechesi, seminari con l'intento di fornire anche dei percorsi di guarigione spirituale e fisica alle famiglie e ai giovani. Durante l'anno e' possibile ai gruppi di preghiera Cristiani organizzare dei fine settimana per i loro ritiri spirituali, viene fornita la pensione completa e anche un servizio accompagnamento canti. A richiesta e' anche disponibile un sacerdote per le confessioni e la S. Messa.


UN’OASI DI TRANQUILLITA’
L'Hotel San Luigi Gonzaga potrai immergerti nella straordinaria ricchezza faunistica del parco per l’integrità e varietà ambientale del suo territorio, essendo la struttura situata proprio all’interno del Parco Naturale Brenta Adamello.
Nell’area sono presenti tutte le specie caratteristiche delle Alpi tra le quali spicca l’orso bruno, animale simbolo del Parco, giunto sull’orlo dell’estinzione e oggi in espansione grazie ad un apposito intervento di reintroduzione. Assenti gli altri “grandi carnivori” (lupo e lince), sono invece ben diffuse la volpe, il tasso, la faina, la martora , il capriolo, il camoscio , la marmotta, l’ermellino e la donnola.
La presenza di due distinti settori con differenti caratteristiche geologiche (le rocce calcareo-sedimentarie del Gruppo di Brenta e le rocce intrusive cristalline dell’Adamello-Presanella) ha favorito lo sviluppo naturale di meravigliosi paesaggi naturali e ciò risulta particolarmente suggestivo nelle fasce vegetazionali al di sopra del limite degli alberi. Dal fondovalle e dalle pendici dei monti ricoperte da vaste foreste, alle praterie alpine in quota dove piante pioniere sfidano le intemperie, il gelo ed i venti e dove gli ultimi fiori si aggrappano tenacemente alle rocce, tutto il paesaggio vegetale del Parco è fonte di profondo interesse naturalistico e di grande suggestione visiva.